sabato 20 luglio 2019

Scandalesi di corsa

Giuseppe Lettieri in una foto del 2016

Come eravamo

Scandale 2014

Medo Augenti in una foto del 2011

Quando c'era lo scuolabus

Calabria di una volta

Quando a Isola Capo Rizzuto si facevano i campeggi gay

Locandina dell'epoca


Nell’Agosto del 1979, cioè 40 anni fa, veniva organizzato il primo campeggio gay d'Italia. Il raduno avvenne al camping "La Comune" di Isola Capo Rizzuto, primo paese in Italia ad ospitare un ritrovo omosessuale.


mercoledì 17 luglio 2019

Oggi ricordiamo Paolo Borsellino

Falcone e Borsellino


“Lo Stato e la mafia sono due poteri che occupano lo stesso territorio. O si fanno la guerra, o si mettono d’accordo”



Paolo Emanuele Borsellino
Palermo, 19 gennaio 1940 – Palermo, 19 luglio 1992
Magistrato italiano


Quando c'era Forza Italia

Foto scattate a Scandale nel 2014


Calabria da scoprire

Parco Fluviale del Vergari nel Comune di Mesoraca che fa  parte del Parco Nazionale della Sila






domenica 14 luglio 2019

Quando il barone Drammis stava sui giornali



Quando c'erano i fotografi

Rosario Rizzuto nello Stadio di Scandale
Immagine di repertorio

Mare di Calabria

Isola Capo Rizzuto

Isola di Cirella

Le Castella

sabato 13 luglio 2019

Sempre sulla discarica di Santa Marina

Il Sindaco Antonio Barberio parla al pubblico di Scandale



Discarica Scandale, il sindaco annuncia: azione di responsabilità contro chi l’ha autorizzata.


SCANDALE – Un no deciso alla discarica per rifiuti non pericolosi autorizzata dalla Regione Calabria, un percorso giudiziario per fermarla. Sono questi i punti principali emersi dal Consiglio straordinario aperto che si è tenuto nel pomeriggio del 9 luglio a Scandale. Tanta gente, nonostante il gran caldo, ha preso parte alla seduta del Consiglio convocata per confermare la contrarietà alla realizzazione dell’impianto di smaltimento rifiuti a Santa Marina di Scandale (che si trova a pochi chilometri da Crotone), ma anche per informare i cittadini sulle iniziative giudiziarie intraprese dal Comune per ottenere la revoca dell’autorizzazione.

“Una vicenda inquietante” l’ha definita il sindaco Antonio Barberio ricapitolando l’iter che ha portato all’autorizzazione della discarica. Una discarica (all’epoca per amianto) alla quale nel 2012 era stata revocata l’autorizzazione in seguito ad un provvedimento del Presidente della Repubblica. Provvedimento che alla Regione Calabria non hanno considerato autorizzando la modifica dei codici Cer per trasformare la discarica da impianto per il trattamento di amianto a piattaforma per rifiuti non pericolosi: “La Regione Calabria – ha detto Barberio – ha considerato esistente una discarica mai realizzata”.

Il comune di Scandale, dopo aver cercato il dialogo con la Regione, non avendo avuto risposte il 26 giugno scorso ha depositato un ricorso al Tar contro l’autorizzazione. Ricorso che punta principalmente sulla presenza nella zona dove è stata progettata la discarica, di una servitù perpetua di elettrodotto inamovibile concessa dalla Regione Calabria all’Enel nel 1983. “A Santa Marina i tecnici che hanno autorizzato il progetto - ha accusato il sindaco – non sono mai andati. Non hanno visto neppure le loro carte dalle quali risulta la servitù”. Per questo il primo cittadino di Scandale ha anche annunciato che “il Comune sta preparando un’azione di responsabilità nei confronti dei dirigenti degli enti che hanno dato parere favorevole alla discarica”.

Al Consiglio comunale hanno partecipato anche i sindaci Carmine Barbuto (San Mauro Marchesato), Francesco Paletta (Cirò), Tommaso Blandino (Rocca di Neto), Nicola Belcastro (Cotronei) e Raffaele Falbo (Melissa) che hanno dato il loro supporto alla causa del comune di Scandale.


Il Crotonese 10 Luglio 2019


Estate a Santa Severina



Quando andavamo all'Avis

AVIS di Scandale 2019

Non c'è più Religione

Circola su Facebook

mercoledì 10 luglio 2019

Nuccio Coriale - L'anima mia




L'anima mia


Inquieta quando sembra calma.
Impetuosa durante la tempesta.
Come un faro nel mare è l'anima mia,
in costanti tumulti d'emozioni.



Nuccio Coriale
Al Comune, Carmine Coriale
Scandale 1971 –
Poeta



Scandalesi ad Assisi

Ragazzi di Scandale ad Assisi

domenica 7 luglio 2019

Vecchie famiglie di Scandale

Famiglia Scalise
Famiglia Tallarico-D'Amato

Diodato Borrelli di Santa Severina


L'Italia meridionale


Corrado Alvaro


"...Priva d’industrie, rovinata, divenuta un terreno di sfruttamento dell’industria non locale, al livello di poco più che una colonia, si capisce che la sola speranza fu il pane dello Stato.
Dico queste cose breve-­mente per i signorini che reputano l’Italia meridionale economicamente e intellettualmente una contrada di mo-­retti convertiti, dimenticando quanto sudore di sangue essa diede, e quanto al pensiero italiano di veramente sostanziale, nell'orbita universale, da Vico a questa parte, fuori della retorica provinciale che tuttavia ebbe il tempo di guastare la più realistica tradizione del mondo..."



Corrado Alvaro
San Luca 1895 – Roma 1956
Scrittore e giornalista



sabato 6 luglio 2019

Saggio Musica x Sempre


Saggio Musica x Sempre 2019

SAGGIO “MUSICA X SEMPRE 2019”

Si è tenuto presso l’auditorium Alkameon di Crotone l’atto conclusivo della stagione accademica dei corsi di "Musica x Sempre" di Scandale, dove ha visto protagonisti gli allievi delle varie discipline musicali che si sono svolte durante l’anno.

Soddisfatto il Direttore della Scuola Gianni Carvelli per quanto concerne il lavoro svolto dagli insegnanti che hanno saputo interpretare le esigenze della scuola al fine di ottenere quanto di meglio si possa ricavare dalle peculiarità artistiche di ogni singolo allievo.

Lo spettacolo presentato dall'onnipresente Teresa De Paola, è durato più di tre ore, tempo necessario affinché si eseguissero le performance in scaletta.
Ad aprire le danze un medley dei QUEEN eseguito dai Docenti della Scuola: Michael Zumbo (Pianoforte), Pierluigi Ammirata (Chitarra), Fedele Pingitore (Batteria), Gianni Carvelli (Basso) e Teresa Caligiuri (Canto) insieme ad alcuni allievi del corso Canto, a seguire si sono esibiti in alternanza tutti gli allievi della scuola, tranne qualcuno che per motivi di impegni personali non hanno potuto partecipare. Le esibizioni si sono svolte singole e anche i duo e in gruppo, hanno iniziato le fasce più giovani in un graduale crescendo di livello formativo e di età, fino al finale col botto con un brano celebre dei Metallica (Enter Sandman) eseguito alla perfezione dagli allievi del corso avanzato.

Quest’anno il programma della scuola prevedeva la possibilità di iscriversi a un nuovo corso (Plus), dove è stato possibile integrare il percorso individuale a quello di gruppo all'interno della stessa disciplina, gli allievi che hanno aderito hanno dato dimostrazione della validità di questo corso con suggestive interpretazioni in ensemble vocali e ritmiche, incantando il pubblico presente.

A fine serata la consegna degli attestati a tutti gli allievi da parte dei Docenti con i saluti convenevoli e gli abbracci spontanei che salutano la tredicesima stagione accademica di Musica x Sempre, con l’auspicio che la prossima possa essere ancora più avvincente.

Musica x Sempre ringrazia in primis gli allievi e le loro famiglie per la fiducia riposta. Grazie ai Docenti per la loro disponibilità e pazienza nell'abbracciare il percorso scuola. Grazie anche a tutti gli amici di Musica x Sempre che con piccoli e grandi gesti collaborativi danno un enorme sostegno. E per finire, Grazie a Giovanni Giancotti per la sempre costante preziosa disponibilità.

P/S: “Musica x Sempre” è una realtà presente nel territorio da tredici anni, la scuola di musica è l’attività cardine fra le tante da essa promosse e per la quale è richiesto un impegno costante al fine di non precipitare nell'oblio dell’appiattimento, fenomeno che sta propagandosi a macchia d’olio generando apatia nei giovani, sempre più attratti da cose futili, puerili ed esteriori, piuttosto che alla crescita e allo sviluppo interiore dell’essere.
A tal proposito, più che di avvilenti esternazioni di Saggezza e di sterili critiche, è richiesta maggiore attenzione e collaborazione fattiva da parte delle Famiglie, affinché si possa operare con più intensità e serenità al fine di ottenere il meglio dai ragazzi!
Forse ancora a tanti non è molto chiaro cos'è l'associazione Musica x Sempre, di sicuro non è un attività sulla quale possa generare un Business, se fosse per quello sarebbe più conveniente alzarsi la mattina per vendere Aria, certamente chi non ha mai operato nel Sociale senza secondi fini non può capire, forse poi lo si potrà comprendere solo quando queste realtà non esisteranno più.
W LA MUSICA





Arte di strada



Le Orme

Il Gruppo musicale Le Orme nel 1969


Cemento armato la grande città
senti la vita che se ne va
Vicino a casa non si respira,
è sempre buio ci si dispera.
Ci son più sirene nell'aria
che canti di usignoli.
E meglio fuggire e non tornare più.
Dolce risveglio il sole è con me.
Nell'aria le note di una chitarra.
La casa è lontana, gli amici di ieri,
è tutto svanito, non li ricordo più.
Cemento armato la grande città
senti la vita che se ne va.



Le Orme sono un gruppo musicale di rock italiano nato negli anni sessanta a Venezia


mercoledì 3 luglio 2019

Guido Gozzano - Un’altra risorta

Guido Gozzano


Un’altra risorta


“Solo, errando così come chi erra
senza meta, un po' triste, a passi stanchi,
udivo un passo frettoloso ai fianchi;
poi l'ombra apparve, e la conobbi in terra...
Tremante a guisa d'uom ch'aspetta guerra,
mi volsi e vidi i suoi capelli: bianchi”.


“Ma fu l'incontro mesto, e non amaro.
Proseguimmo tra l'oro delle acace
del Valentino, camminando a paro.
Ella parlava, tenera, loquace,
del passato, di sé, della sua pace,
del futuro, di me, del giorno chiaro”


“Sono felice. La mia vita è tanto
pari al mio sogno: il sogno che non varia:
vivere in una villa solitaria,
senza passato più, senza rimpianto:
appartenersi, meditare… Canto
l’esilio e la rinuncia volontaria”



Guido Gozzano
Guido Gustavo Gozzano
Torino, 19 dicembre 1883 – Torino, 9 agosto 1916
Poeta



Prima, seconda e quinta strofa di Un’altra risorta.

Scandalesi a Crotone

L'ex Sindaco di Scandale Iginio Pingitore a Crotone 

Paesi di Calabria - Scilla


Centro storico di Scilla



domenica 30 giugno 2019

Quando a Scandale c'era Panazzu


Largo Genuzzo a Scandale in un disegno del pittore Nicola Santoro



PANAZZU


Panazzu u dera nu viecchiu pazzu, staviva sulu, era tranquillu, avia ra varva longa e ri capiddri puru, via Roma era ra rua sua, a casa intra nu vaddru, eppuru panazzu, patri e matri u numinavanu pi fari spagnari i guagliuni tristi, ia u mu scuordu mai quandu mi dicivanu fuia, fuia ca sta biniendu panazzu e tutti i guagliuni ca sintivanu fuivanu cuomi nu razzu.
Panazzu arrivava buonu vistuto, i cavuzi cu ri pezzi cusuti, a giacca cu ri manichi accurciati, ma puliti e lavati, s'abbicinava da ri guagliuni i guardava d'intra l'uocchi e nu parrava, pua ridiva senza dienti e ri guagliuni ca prima si spagnavanu eranu cuntienti.


Chi se lo ricorda Panazzu?


Dottor Antonio Scaramuzzino su Facebook

Paesi di Calabria

Crotone - Capo Colonna

Scandale - Santuario della Madonna di Condoleo
Santa Severina - Chiesa di Santa Filomena