domenica 28 settembre 2014

Rossi-Doria incontra lo scandalese Iuliano Arturo

Rimborso dell'UNESCO a Rossi Doria per il lavoro svolto a Scandale

Storia di Iuliano Arturo di Giovanni

Scandale, 23 aprile 1955
È un vecchietto di 72 anni che vive solo con la moglie di 70. Prende la pensione: 5000 lire al mese. Ha avuto 13 figli: 10 sono morti, 3 sono sposati, i due maschi nei paesi vicini, la figlia a Scandale. La figlia ha due bambini, sta bene ma lei è donna e non può come vorrebbe aiutare i genitori. Ogni tanto gli altri quando vengono prestano qualche cosa (caffè, zucchero, pasta). Lavora un orto all’uscita del paese di ½ ettaro. Metà prodotto se lo tiene lui, metà lo dà al proprietario. Coltiva: cipolle, lattuga, scarola, cetrioli, cocuzze, pomodori, peperoni. Prima della riforma era terragerista.
Si sposò giovane a 19 anni perché era orfano, benché sia figlio illegittimo dice che suo padre morì quando lui era ancora piccolo, sua madre morì di bronchite. Dopo aver fatto 2 figli andò in America a Pittsburgh e ci rimase per 7 anni. La moglie non lo raggiunse perché aveva paura del mare. Fu richiamato alla guerra mondiale, fece 8 anni il militare e poi rimase in Italia. Parla americano ed era per questo che era venuto a casa. Sembra molto furbo e per vivere quando non tiene niente, fa sparire le galline. Non me l’ha detto lui però. Di salute sta abbastanza bene, qualche volta d’inverno ha i reumatismi ma nient’altro. Vorrebbe campare ancora fino a 90 anni. La moglie invece sta poco bene. La notte non dorme per il troppo dolore alle membra. Adesso è vecchia, ma è ancora buona, quand’era giovane aveva certe zizze? Ci fidanzammo da piccoli.
A Pasqua è andata a fare la comunione a Crotone dal Vescovo (che chiama Santità) e questo gli regalò 250 lire. È molto fiero di questo. È stracciato e sporco. I vestiti che porta gli sono stati regalati 3 mesi fa ma erano già molto usati. Devono pagare 18000 lire l’anno di fitto e una volta tolte le 1500 lire al mese rimane per mangiare 100 lire al giorno. “Alla mia signora piace il caffè e anche a me” e non ci basta solo il pane. Non va alla cantina. Parla sulla piazza o più su con i vecchi suoi amici che come lui non lavorano. I giovani di adesso sono vagabondi: non lavorano, sono cattivi e giocatori e bestemmiano “per la Madonna” e questa bestemmia poi scappa sempre e allora si porta la mano alla bocca e ricomincia a dire di nuovo “per la Madonna” e ride.
Le persone più importanti del paese sono il sindaco, il segretario, il prete ma nessuno fa bene il suo dovere. Chi è il capo del Governo? Prima era De Gasperi, adesso non sa. Chiedo io: lo conosce il Presidente della Repubblica, lui risponde No. Allora gli dico: Einaudi; allora tutto sorridente mi dice, voi che lo conoscete ditegli di regalarmi le scarpe e me le mostra sono scucite, troppo grandi, vecchie e rigide. Io sorrido e rispondo che non è amico mio Einaudi e che le scarpe bisogna chiederle al calzolaio, lui non ci crede e insiste. Mussolini invece era un grande uomo.

Notazioni e Appunti di Rossi-Doria e delle sue collaboratrici, A.N.I.M.I., Roma, Archivio Rossi-Doria, fascicolo 9, vol. II (dattiloscritto).


Sculture famose

Romania - Statua di Decebalo, re dei Daci. Scultura ricavata da una roccia

Ritratto scultoreo di Mihai Eminescu, poeta, scrittore e politico romeno morto nel 1889
Cabine telefoniche a Kingston, Londra
Tutte le foto sono di RAI storia

Lituania - La strada per la libertà, opera di Tadas Gutauskas

Come eravamo

Scandale sportiva in due foto By Ros


domenica 21 settembre 2014

Come eravamo

Scuola elementare di Scandale in una foto degli anni Sessanta (collezione privata)

"Un lungo viaggio" - Poesia di Gianni Rodari




"Un lungo viaggio"

Un lungo viaggio voglio fare,
i bimbi del mondo andrò a trovare.
Ad uno ad uno li voglio vedere,
per sapere come stanno, che fanno,
se vanno a scuola o non ci vanno,
se una mamma ce l'hanno,
se hanno un papà che va a lavorare
e almeno una sorellina per giocare.
Voglio sapere chi rimbocca le coperte dei loro lettini,
chi li sgrida se i ditini
si mettono in bocca,
se c'è chi pettina i loro capelli
con il pettine bagnato
e se è stato rattoppato
lo strappo nei calzoncini belli.
Voglio essere sicuro
che nessuno abbia paura quand'è scuro,
che abbiano tutti vicino al cuscino
un bel sogno da sognare,
e una nonna che li tiene per mano
e l'Uomo Nero fa stare lontano.
E dirò loro: Buongiorno, bambini,
bianchi, gialli, morettini,
bimbi di Roma e di Santa Fé,
colore del latte o del caffè,
bimbi ridenti di Mosca e Pechino,
o poveri fiori falciati
nel Paese del Fresco Mattino
bimbi dal ciuffo nero o biondo
buongiorno a tutti i bambini del mondo.


GIANNI RODARI
Omegna 1920 – Roma 1980 
Scrittore

domenica 14 settembre 2014

Scandale - Documenti

Scandale - Piazza San Francesco e Palazzo Drammis

TORRE DI BRESCIA
Frazione del comune di Scandale, provincia di Calabria Ulteriore II.

Cfr. Amato Amati, Dizionario corografico dell'Italia, Milano, Vallardi, 1867.

..................................................................................................

Vigna di Carbonaro - Scandale Calabria ulteriore II
Vigna di Romano - Scandale Calabria ulteriore II

Dizionario geografico-postale d'Italia pubblicato dalla Direzione Generale delle Poste – 1863, - Pagina 698

..................................................................................................

SCANDALE

ANNO 1732............Giovan Francesco Bono – Erario – Cartolario G225 – 34, fascicolo 12.
ANNO 1764............D. Bernardo Orsini – Governatore - Cartolario n° 325 – 2, fascicolo 12.

Cfr. Franz Von Lobstein, Settecento calabrese ed altri scritti, Vol. IV°, Piria Editrice, 2007.

....................................................................................................

Terremoto del marzo 1832 a Scandale e nella provincia di Catanzaro

Scandale: morti 7. Belcastro: morti 6. Gimigliano: morti 6 e feriti alcuni. Santa Severina: morti 6. San Mauro: morti 5. Catanzaro e suo territorio: morti 4 e feriti parecchi. Cropani: morti 3 e feriti 30. Sersale: morti 3 e feriti alcuni. Simeri: morti 3.

Memorie di matematica e di scienze fisiche e naturali della Società italiana delle scienze,Tipografia della Reale Accademia dei Lincei, 1896, pag. 224.


domenica 7 settembre 2014

Cari amici vi scrivo


Avviso ai naviganti

Come già annunciavo su questo blog nel mese di giugno, per motivi familiari e di lavoro da domani non ci saranno più articoli e foto tutti i giorni.
Da ora in poi, per un certo periodo, i post ci saranno soltanto di domenica. Successivamente, solo quando sarà possibile.
Sono sicuro che con passione e senza percepire onorari di nessun genere, notizie e foto su Scandale continueranno come sempre a darle By Ros e gli altri siti attivi da molto tempo in paese.


Un saluto a tutti