domenica 25 giugno 2017

Scandale - Grotte di Cirasia

Le Grotte di Cirasia nei pressi di Scandale in un quadro del pittore Alberto Elia

Musica x Sempre

Foto Allievi di Musica x Sempre stagione 2007-08

Lungomare di Crotone

Lungomare di Crotone all'alba in tre foto By Ros del 15 giugno 2017



Massime e aforismi - Panfilo Gentile

Panfilo Gentile

“Un uomo di mondo deve avere tre donne: la moglie, l’amante, e la femme de plaisir”


“Lo Stato esiste per l’individuo, e non l’individuo per lo Stato. Noi rifiutiamo le droghe allucinanti dello Stato etico. Restiamo fedeli allo Stato di diritto, allo Stato che si autolimita, che detta esso medesimo le regole della propria attività, ai fini di tutelare i diritti dell’individuo”


Panfilo Gentile
L’Aquila 1889 – Roma 1971
Filosofo e politico
Nel suo famoso saggio Democrazie mafiose criticò il movimento del Sessantotto definendo Sartre “filosofo impostore” e Marcuse un “livido polemista”.


sabato 24 giugno 2017

Pasolini a Cutro

Pier Paolo Pasolini a Cutro  nei primi anni Sessanta

“I banditi mi sono molto simpatici. Quindi da parte mia non c'era la minima intenzione di offendere i calabresi e Cutro. Comunque, non so tirare pietosi veli sulla realtà: e anche se i banditi li avessi odiati non avrei potuto fare a meno di dire che Cutro è una zona pericolosa, ancora in parte fuori legge: tanto è vero che i calabresi stessi, della zona, consigliano di non passare per quelle famose "dune giallastre" durante la notte. Quanto alla miseria, non vedo perché ci sia da vergognarsene. Non è colpa vostra se siete poveri ma dei governi che si sono succeduti da secoli, fino a questo compreso. E quanto ai ladri, infine: non mi riferivo particolarmente alla Calabria, ma a tutto il sud. Sono stato derubato tre volte: a Catania, Taranto e Brindisi”


Parte di una lettera di Pier Paolo Pasolini, datata 1 ottobre 1959 (pubblicata dal Quotidiano della Calabria nel 2012), indirizzata all'ufficiale sanitario del Comune di Paola (Cosenza) Pasquale Nicolini. Il dottor Nicolini aveva scritto precedentemente una lettera allo scrittore per capire come mai aveva dato un giudizio così duro su Cutro e il meridione.
Sulla rivista Successo, infatti, era stato da poco pubblicato La lunga strada di sabbia, un reportage on the road compiuto da Pasolini a bordo di una Fiat 1100 lungo la costa calabrese. Parlando di Cutro, Pasolini scriveva: “è veramente il paese dei banditi, come si vede in certi film western. Si sente, non so da cosa, che siamo fuori dalla legge, dalla cultura del nostro mondo”.


Scorcio di Cutro in una foto pubblicata dal sito dedicato a Pasolini

Scandalesi al pianoforte

Gaudiophonia Sesta edizione - Pietro Cerrelli

Rosa Paparo in una foto del 2014

Paesi di Calabria - Santa Severina

Il Castello di Santa Severina in una foto di Mirko Santoro